Palanza 34

scorri indietro scorri avanti

Un fabbricato di civile abitazione risalente al 1960 è l’oggetto di questo intervento di restyling architettonico. Gli interventi hanno riguardato tutte le diverse parti del fabbricato, dalla struttura portante (rinforzata e soprelevata) agli impianti (caratterizzati da un elevato livello di domotica), agli infissi, fino a tutti i materiali di rivestimento, interni ed esterni. Proprio gli esterni presentano, alla fine dei lavori, un aspetto completamente differente rispetto a quello originale in quanto, pur facendo rimanere inalterati gli originali rapporti compositivi di facciata, sono state aumentate le superfici vetrate e gli spazi terrazzati, in particolare quelli a disposizione degli ultimi due piani “padronali”.

Un’importante decisione progettuale è stata quella di adottare, su tutto il perimetro esterno del fabbricato, un isolamento aggiuntivo a cappotto termico protetto da una pelle esterna costituita da tavelle in cotto poste in opera in modo da costituire una facciata ventilata dalle elevate caratteristiche di comfort climatico.

Circa i materiali di rivestimento impiegati, ad un ingresso caratterizzato da texture molto decise e dalle tonalità piuttosto fredde si contrappongono le scelte diametralmente opposte riguardanti in particolare gli interni del grande appartamento su due livelli: legni e marmi pregiati si armonizzano per dare un senso di domesticità e calda accoglienza.

Gli spazi interni ormai datati della costruzione originale sono stati migliorati creando delle terrazzature unite ai luminosi interni grazie all’impiego di grandi vetrate scorrevoli. In sommità del torrino ascensore è stato infine ricavato un bagno caratterizzato da una scenografica vetrata panoramica.

Fotografie: Francesco Scipioni