Scuola Mazzini Aquila/nuovo Municipio provvisorio

scorri indietro scorri avanti

Il sisma dell’aprile 2009 ha costretto la città di L’Aquila a cambiare radicalmente il proprio assetto, oltre che civile anche amministrativo. Proprio al fine di consentire una agevole gestione delle pubbliche funzioni, si è stabilito di fornire a Sindaco, Giunta e Consiglio comunale un luogo dove, fino al termine dei restauri di Palazzo Margherita (Palazzo di Città) fosse possibile ospitare tutte le funzioni dirigenziali, gestionali e politiche del Comune di L’Aquila. La scelta è caduta sul plesso scolastico Mazzini per il quale è stata prevista la completa ristrutturazione, con trasformazione in uffici pubblici.

Il progetto ha presentato notevoli difficoltà in quanto la richiesta dell’Ente ha stabilito il ritorno delle scuole Mazzini alle usuali funzioni scolastiche, una volta rientrata l’Amministrazione comunale a Palazzo di Città; si è dovuto dunque progettare un intervento che tenesse conto di entrambe le normative, ovvero sia di quella afferente agli uffici che di quella relativa alle scuole. Lo spazio che un tempo era la palestra del plesso scolastico verrà trasformato in sala consiliare, in grado anche di ospitare in diverse sale minori le commissioni sia di maggioranza che di minoranza. E’ stata infine prevista una passerella di collegamento ad attraversare un alberato spazio in declivio all’interno del plesso, in modo da rendere il più agevole possibile il raggiungimento della nuova sala consiliare partendo dagli uffici del Sindaco, che dalla data del sisma sono ospitati nella ex scuola elementare adiacente, sempre facente parte del complesso.